Il territorio lariano si stempera tra le Alpi e la Pianura Padana, a ridosso del confine italo elvetico, alternando, e contrapponendo, paesaggi completamente distanti tra loro: aspre montagne a dolci rilievi collinari; strette e impervie vallate ad ampi e più agevoli spazi; pianure intensamente abitate a boschi ancora incontaminati; piccoli borghi silenziosi a cittadine frenetiche e rumorose.

È proprio la suggestività del paesaggio comasco, intriso di storia, tradizioni e cultura, a farne meta ideale sia per il turismo nostrano che straniero, affascinato dai romantici scorci che sa regalare, dai paesini arroccati che si riflettono nelle vivide acque del lago, dai percorsi scoscesi che si snodano sullo sfondo di un panorama mozzafiato.

Ma il Lago di Como non è solo relax e contemplazione, è anche svago e divertimento, e, all’occorrenza, può diventare scenario ideale per praticare sport acquatici, come sci-nautico, o più montani, come arrampicata e ciclismo. A questo proposito Ghisallo, Muro e Colma di Sormano, Nesso, Bellagio e Cernobbio sono solo un assaggio di quello che potrebbe riservarvi l’esplorazione del nostro magnifico territorio.